Il mio kit Everyday Carry (EDC)

Kit Everyday Carry
Kit Everyday Carry

Quando si parla di emergenza non bisogna pensare solo alle proprie attività in montagna, ma anche alla nostra quotidianità e in questo contesto è importante parlare dell’Everyday Carry (per gli amici EDC), che rappresenta fondamentalmente tutto ciò che ci portiamo appresso ogni giorno e che può aiutarci nelle situazioni più disparate, che possono andare dal soffiarci il naso all’avvertire qualche passante che necessitiamo di assistenza. Abbiamo già parlato in passato di kit pensati in modo specifico per l’outdoor, come il kit di emergenza e il kit di pronto soccorso, quindi perché parlare ancora di un’altra tipologia di kit? In primo luogo perché i concetti relativi alla gestione delle emergenze è bene saperli applicare anche ai contesti più vicini alla vita di tutti i giorni, in secondo luogo perché analizzare l’EDC consente di avere una visione più ampia dell’argomento, secondo me, e quindi favorisce anche una migliore organizzazione dei kit dedicati alla montagna. Premesso ciò, l’Everyday Carry è, in realtà, molto meno esotico di quel che si potrebbe pensare. Per esempio, una qualsiasi borsetta femminile, con tutto il suo contenuto, è considerabile come Everyday Carry.

Nel processo di sviluppo del mio EDC ho focalizzato l’attenzione su alcuni aspetti a cui avrei voluto saper porre rimedio in caso di necessità:

  • Segnalazione della posizione
  • Trattamento di piccole ferite
  • Igiene
  • Cibo e acqua
  • Cancelleria

Ovviamente nell’ambito urbano il livello di emergenza può variare a seconda dei casi, ma ho comunque sempre voluto tener conto della densità abitativa del nostro Paese per evitare di portarmi dietro mezzo armadio ogni giorno. L’accesso ad altre persone a cui chiedere aiuto e le possibilità offerte dalle strutture presenti in città limitano notevolmente le problematiche a cui dover porre rimedio da soli e di conseguenza ci consentono di portarci dietro meno materiale.

Ecco quindi da cosa è composto il mio kit:

Kit Everyday Carry
Contenuto dell’Everyday Carry
  • Taccuino con penna (con punta touch), matita e gomma
  • Portafogli (all’interno è presente una tessera ICE)
  • Custodia degli occhiali
  • Chiavi dell’auto
  • Chiavi di casa (come portachiavi sono presenti il multitool Leatherman Style PS e il tool ResqMe pensato per agevolare l’uscita dall’auto in caso di incidente, tramite il taglio di cinture di sicurezza bloccate o la rottura dei vetri di sportelli bloccati)
  • Gel igienizzante
  • Fazzoletti
  • Bustine di zucchero
  • Salviette imbevute d’alcool
  • Salviette igienizzanti
  • Cerotti
  • Mini-torcia elettrica a dinamo
  • Fischietto
  • Caramelle
  • Buste da freezer e graffette

Oltre a ciò, c’è da contare anche lo smartphone, non visibile nella foto, ovviamente. Tutto il materiale dell’Everyday Carry è contenuto in un borsello (già, sono un uomo da borsello!) della PacSafe, il MetroSafe LS100, dotato di una grande varietà di tasche, utilissime per organizzare al meglio tutto quanto, e caratterizzate da numerose tecnologie che tendono a ridurre al minimo il rischio di essere derubati (già, ho un piccolo problema con la questione dei furti!). È comodo e tutto l’equipaggiamento è facilmente accessibile.

Probabilmente anche voi uscite ogni giorno con un Everyday Carry, anche se magari non avevate idea che si potesse chiamare così. Fatemi sapere cosa portate con voi ogni giorno e se c’è qualcosa che avete inserito per sopperire a eventi particolari!

Ciao! 🙂

Io sono Gianluca Santini e dal 2013 gestisco “Un passo alla volta“, il blog in cui puoi trovare racconti di escursioni e trekking, recensioni di attrezzatura per l’outdoor e consigli su come affrontare le avventure in montagna.

Ti consiglio di leggere la pagina Chi sono per trovare tutte le informazioni relative al blog. Buona navigazione!

3 Commenti su “Il mio kit Everyday Carry (EDC)

  1. il mio EDC comprende : medicinali vari, torcia palmare, coltellino multiuso, bottiglietta dell’ acqua, giacca e pantaloni impermeabili, sacchetto di cotone x vari usi, pillole energetiche, sacchetto da congelatore, ( x urinarci dentro in caso di impossibilita’ di bagni pubblici ) , puntale di metallo x difesa personale , ( prossimamente anche la pistola con lo spray antiaggressione al peperoncino ), caramelle, chiavi di casa e dell’ auto, frutta secca / barrette , salviette imbevute, spray antizanzare, rubrica telefonica cartacea, agenda cartacea, piccolo flacone con sapone liquido, il tutto sistemato bene dentro lo zaino da citta’ e il borsello da uomo.

      • Ciao Gianluca , no mai avuto problemi a portare dentro lo zainetto nella tasca interna che neanche si vede il coltellino multiuso svizzero, basta non mostrarlo x nessun motivo in luoghi pubblici, saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *