Escursione a Cesulì – Sentiero 621

Mia prima esperienza escursionistica sulla neve, lungo il sentiero 621 per Cesulì! Mi è piaciuto moltissimo, un ottimo inizio per questo nuovo anno!

Cesulì - Sentiero 621
Cartello del sentiero

Data: 21/01/2017
Regione e provincia: Lombardia, Bergamo
Località di partenza: Santuario del Colle Gallo (Gaverina Terme)
Località di arrivo: Cesulì
Tempo: 1 ora all’andata, 50 minuti al ritorno
Difficoltà: E (Escursionistico)
Segnaletica: Cartelli in legno, segni bianchi e rossi, segni azzurri
Lunghezza: 2,7 chilometri circa
Dislivello: +210 metri in salita

Punto di accesso: Da Bergamo uscire sulla SS 470, poi prendere la SP 35 e proseguire fino a imboccare la SP ex SS 671. Prendere lo svincolo per la Val Cavallina e continuare sulla SP 39 fino ad arrivare al Santuario del Colle Gallo, a Gaverina Terme, dove è possibile lasciare l’auto in un piccolo parcheggio sulla destra, poco prima dell’inizio del sentiero.

Descrizione:

Il sentiero 621 è molto semplice, inizia subito dopo il Santuario del Colle Gallo sulla destra, lungo una piccola strada asfaltata che sale con una leggera pendenza e permette già di ammirare alcuni panorami sulla Val Cavallina.

Proseguendo lungo la strada si arriva a una curva dove, con cartelli ben evidenti, è necessario abbandonare l’asfalto per imboccare un sentiero vero e proprio che si addentra all’interno del bosco. Il percorso era innevato e l’effetto era molto bello, è stato un piacere avanzare su un manto bianco circondati dagli alberi. Per me è stata la prima volta, quindi l’esperienza mi rimarrà dentro.

Si continua quindi sempre in leggera salita, ma anche con qualche sali e scendi, attraversando il Bosco del Faeto, in cui sono presenti alcuni cartelli dedicati alla flora e alle caratteristiche del territorio. Nel bosco sono presenti alcuni bivi, ma in tutti i casi la segnaletica permette di scegliere sempre senza errori il percorso giusto da seguire.

Alla fine si giunge presso Cesulì, alla fine del sentiero 621 e all’incrocio con il sentiero 622, dove sono presenti un’area di sosta, una chiesetta e la Croce del Cesulì. Si è a quota 922 metri ed è possibile spaziare con lo sguardo sul lago di Endine e la Val Cavallina, spingendosi fino ai monti più a nord. Una sosta per ammirare il panorama è d’obbligo!

Per il rientro è sufficiente ripercorrere lo stesso sentiero dell’andata, tornando così al parcheggio dove è stata lasciata l’automobile.

Link utili per approfondire:
Sentiero descritto sul sito del CAI di Bergamo

Ed ecco alcune foto scattate durante l’escursione lungo il sentiero 621 (per ingrandirle basta cliccarci sopra)!

Ciao! 🙂

Io sono Gianluca Santini e dal 2013 gestisco “Un passo alla volta“, il blog in cui puoi trovare racconti di escursioni e trekking, recensioni di attrezzatura per l’outdoor e consigli su come affrontare le avventure in montagna.

Ti consiglio di leggere la pagina Chi sono per trovare tutte le informazioni relative al blog. Buona navigazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *